Settimana della salute mentale – Modena 17/24 ottobre – Premiato il nostro Istituto

Siamo onorati, come Istituto Comprensivo, di essere stati “segnalati” per partecipare alla Settimana della salute mentale, tenutasi a Modena dal 17 al 24 ottobre.

L’utilizzo delle buone pratiche proposte dal nostro Istituto nel periodo della Dad, è stato oggetto di attenzione positiva, venendo premiata. Nel corso della manifestazione, due nostri rappresentanti (FS DVA e Animatore Digitale), hanno avuto modo di raccontare le “nostre buone pratiche” per realizzare una sempre maggiore inclusione dei nostri alunni, mediante l’utilizzo di nuove metodologie didattiche, determinate dalla situazione straordinaria che ci siamo trovati a vivere. Ritengo utile  ora riportare le riflessioni di una maestra, che mi sembrano assolutamente pertinenti per commentare quanto oggi è successo.

“Certo è motivo di sano vanto che qualcuno riconosca il nostro buon lavoro, ma, proprio il tema dell’incontro, ci mette in condizione di ricordare sempre che nessuno basta a se stesso e che questo buon lavoro è frutto dell’impegno di molti: dalle famiglie, alla scuola, alle amministrazioni.  

Credo sia giusto portare questa gioia alle amministrazioni comunali, che con tanto impegno si sono da subito interessate alle famiglie e ai bambini, impegnando fondi e risorse affinché TUTTI fossero “agganciati”, fossero in “rete” (non solo quella internet).

Hanno vinto i docenti e gli educatori, che con tanta pazienza e passione hanno dedicato davvero tanto tempo ai bambini, ma anche e soprattutto le loro famiglie senza le quali non si sarebbero raggiunti gli studenti.

Forse, in tutto questo, ha vinto l’ascolto  della scuola (in tutte le sue figure), dei servizi e delle amministrazioni, che  hanno saputo ascoltare e fare rete tra loro lavorando in stretta sinergia!

Un ascolto di bisogni, di malesseri ma anche di tanti desideri (di fare, di essere, di imparare a essere). 

Nessuno è rimasto solo, nessuno vince da solo.

Grazie.”

 

Penso che non sia necessario aggiungere nulla, se non di unirmi al ringraziamento di tutti le componenti – in particolare per la mia mansione quelle scolastiche – le quali  hanno reso possibile fare un servizio di questa qualità, che, non lo nascondo, mi rende orgoglioso di guidare un simile gruppo di lavoro.

Un ultimo pensiero agli operatori, docenti e non, che non avremo modo di ringraziare direttamente, non essendo più in organico nella nostra scuola. Cercheremo di contattarli in ogni modo per far sì che anche loro possano vivere la stessa bella emozione che a noi oggi è stata regalata.

 

Un caro saluto a tutti.

Il Dirigene scolastico

 

Archivio news

Contatore visite

  • 144855Totale visitatori:
  • 84Oggi:
  • 107Ieri:
  • 398Visitatori per mese:
  • 3Utenti attualmente in linea: