Comunicazioni per la ripartenza – Conferenza di servizio il 3 agosto 2020

La conferenza di servizio del prossimo 3 agosto, vedrà, accanto agli interlocutori istituzionali, coinvolti anche  rappresentanti delle famiglie degli alunni dei diversi ordini di scuola del nostro Istituto Comprensivo.

Infatti è stato ora superato il momento della raccolta delle informazioni e dell’analisi delle diverse soluzioni e ci si avvia alla fase operativa.

Il coinvolgimento di tutti gli attori della scuola è quindi ora necessaria per avviare una fase attiva di confronto, volta all’eventuale miglioramento dell’offerta progettata, ma anche e soprattutto per avviare quella fondamentale fase di informazione/formazione che sarà la chiave del successo dell’operazione di certo non banale della riapertura delle istituzioni scolastiche.

In queste settimane di continuo confronto con gli Enti sovra ordinati (nazionali e regionali) e quelli locali, sono state valutate le molteplici possibili soluzioni volte a rendere la ripartenza del prossimo anno scolastico la più funzionale possibile, nel rispetto delle due fondamentali esigenze, quella sanitaria e quella del diritto allo studio dei nostri ragazzi.

La condivisione delle decisioni e delle conseguenti pratiche operative, che andranno continuamente aggiornate in relazione ai possibili sviluppi epidemiologici, sarà come già detto parte decisiva della buona riuscita della riapertura scolastica.

I tempi di questa comunicazione potrebbero sembrare tardivi, ma per questa eventuale sensazione è forse opportuno spendere qualche parola.

Nelle scorse settimane sono stati davvero molti gli elementi tecnici da prendere in considerazione, spesso complessi e non soggetti alla sola volontà della singola istituzione scolastica; avviare un processo di comunicazione nella situazione sopra descritta, avrebbe significato chiedere agli interlocutori della scuola uno sforzo non solo inutile, ma anche dannoso, perché avrebbero potuto essere date per certe, notizie che tali non erano, alimentando un clima di confusione o peggio di timore sulle modalità e possibilità della riapertura delle scuole e della nostra scuola in particolare.

Lo sforzo prodotto dalla scuola e dagli Enti locali è stato quello di lasciare inalterata l’offerta scolastica, in termini di orario.

Anche per gli spazi si è cercato di non impiegare spazi aggiuntivi diversi da quelli propri della scuola, nella convinzione che attrezzare spazi diversi da quelli scolastici, avrebbe significato determinare una disparità tra gli alunni dell’istituto, essendo quasi impossibile rendere ugualmente funzionali, in tempi così rapidi, spazi molto diversi da quelli scolastici.

A questa breve ed introduttiva nota, dopo la conferenza di servizio del prossimo 3 agosto, seguiranno ulteriori comunicazioni, di carattere operativo, che ci prepareranno all’avvio del prossimo anno scolastico.

In questo momento mi premeva indicare solo i dati salienti e forse più attesi da parte della comunità, che, come già detto, riguardano l’orario scolastico, confermato per tutti gli ordini di scuola, e gli spazi scolastici, anch’essi sostanzialmente confermati, anche se modificati in alcuni casi al loro interno, al fine di renderli più funzionali alle attuali disposizioni di carattere sanitario.

Una serena estate a tutti

Il Dirigente scolastico

 

 

Archivio news

Contatore visite

  • 130382Totale visitatori:
  • 22Oggi:
  • 70Ieri:
  • 865Visitatori per mese:
  • 1Utenti attualmente in linea: